26 Giugno 2019
Toreri

Toreri

Vivere per toreare

“Una vita senza toreare non è degna di essere vissuta”. Quando José Tomás pronunciò queste parole eravamo a inizio 2007 e il più enigmatico e amato matador dei nostri tempi si preparava a rientrare nelle...

Alejandro Talavante un torero per il futuro

Era il 4 marzo del 2007. Sono passati più di dieci anni. Eppure ricordo perfettamente l’odore di animale, la sabbia della piccola plaza, l’immagine della Vergine nel patio de cuadrillas e l’attesa dei due...

La risata del Cordobés

Torniamo su uno dei miti del toreo novecentesco. Nel bene e nel male El Cordobés ha segnato un punto di non ritorno. Uno dei migliori scrittori taurini d'Italia, Max David, nel suo memorabile Volapié, gli dedica pagine...

Diego Urdiales serata per la storia

Chi c'era, ieri a Las Ventas, non se ne dimenticherà. Chi non c'era coltiverà l'invidia buona per le cose belle che sono sfuggite. Magari non si resisterà a cercare un video di quel che...

Il torero samurai

La temporada taurina volge al termine. Ultimo mese, ultime grandi ferias autunnali. Poi, come diceva Belmonte, cade la castagna... Si tratta di uno dei periodi più difficili di tutti i tempi per i tori,...

La lezione di Paco Ureña

Era il 4 ottobre del 2015. Las Ventas, tori di Adolfo Martín, ultimo toro della feria autunnale. Non ho mai più pianto, ai tori, da allora. Da quel momento in cui Paco Ureña tirò fuori...

L’eroico e amato Pirata Padilla, un modo diverso di stare al mondo

Questo articolo è apparso sul Pais. Ringraziamo l’autore e il suo giornale (traduzione di Luigi Ronda)   * * * * *   L'eroico e amato Pirata Padilla, un modo diverso di stare al mondo   di Antonio Lorca Nonostante i...

Iván Fandiño, un anno fa

Nei giorni successivi a quel tragico 17 giugno, le parole più vere e belle per Iván Fandiño le scrisse Jacques Durand, una delle migliori penne del giornalismo e della letteratura taurina. Le pubblicò sul...

Cenere

“Mio padre diceva che la ragione per cui si vive è per prepararsi ad essere morti” William Faulkner – Mentre morivo   Iván Fandiño oggi è cenere. Un mucchietto di materia soffice, nerastra e oscena. Chiuso in un’urna triste, chiuso...

Morte di un eroe

“Fate in fretta ché sto morendo”. Ha bisbigliato così, Iván Fandiño, ai compagni che lo trasportavano nell’infermeria della plaza de toros di Aire-Sur-l’Adour, sudovest francese. La maschera di dolore e un’immagine straziante, la classica...